Al via le candidature per la sesta “Bocconi for Innovation Startup Call”

Al via le candidature per la sesta “Bocconi for Innovation Startup Call”

A disposizione delle startup selezionate per il programma di accelerazione un investimento di 30mila euro e un percorso della durata di quattro mesi con coaching e servizi dedicati

Sono 6,7 i milioni di euro raccolti finora dalle startup accelerate e pre-accelerate di B4i – Bocconi for innovation, che proprio ieri ha aperto la nuova Bocconi for Innovation Startup Call. Dal 9 maggio e fino al 26 giugno 2022, infatti, sarà possibile candidare la propria startup o idea imprenditoriale ai programmi di accelerazione e pre-accelerazione del sesto batch.

Giunta alla sesta Call, la piattaforma di pre-accelerazione, accelerazione e corporate innovation di Università Bocconi di Milano, ha finora supportato 112 startup e più di 200 imprenditori, e intende continuare ad offrire agli imprenditori che verranno selezionati un’ampia gamma di sessioni formative e risorse per lo sviluppo dei loro progetti, facilitando le opportunità di trovare clienti e investitori.

I programmi di accelerazione e pre-accelerazione: caratteristiche e requisiti

Le startup selezionate da B4i per il programma di accelerazione riceveranno un investimento di 30 mila euro ciascuna e prenderanno parte a un percorso della durata di quattro mesi che prevede l’accesso a una rete di servizi (legal & tax clinics, digital marketing, mentorship 1to1), al network e alla community dell’Università Bocconi. Inoltre, al termine del programma di accelerazione avranno l’opportunità di conoscere angel investor e fondi di venture capital per finanziare la fase successiva del loro business.

Come pre-acceleratore, B4i – Bocconi for innovation offre un programma di formazione composto da undici sessioni che mirano a supportare aspiranti imprenditori nello sviluppo della propria idea in un prototipo (mvp, minimum viable product), nella pianificazione di una strategia di go-to-market e a validare il loro business.

La sesta Bocconi for Innovation Startup Call è aperta a tutti e l’unico requisito di partecipazione prevede che i team candidati siano composti da un minimo di due persone maggiorenni. Per il percorso di accelerazione, inoltre, la startup deve essere costituita come società a responsabilità limitata (SRL o equivalente) prima dell’inizio del programma – a settembre 2022 – e disporre di alcuni indicatori misurabili di validazione del mercato (utenti attivi, pipeline di potenziali clienti, eventuali ricavi, etc.).

B4i – Bocconi for innovation: le testimonianze dei protagonisti

Guidata dal Direttore Operativo Nico Valenti Gatto, B4i – Bocconi for innovation si struttura in tre aree: Digital TechSostenibilità e Made in Italy, coordinate rispettivamente da Massimo Della Ragione, Stefano Pogutz e Gabriella Lojacono. Inoltre, la piattaforma conta su importanti partner istituzionali come l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova (IIT), il Politecnico di Milano, l’Università degli Studi di Milano, l’Università degli Studi di Milano-Bicocca e partner operativi, tra cui Kilometro Rosso, Invitalia, Le Wagon Plug and Play.

«Fin dalla nascita di B4i, per imprenditori e imprenditrici, più o meno giovani, mettiamo in campo gli esperti più preparati e le nostre migliori competenze, insieme ad una forte rete di relazioni, ponendoci come punto di riferimento per la nascita di nuove idee di business che generino valore a 360 gradi – afferma Nico Valenti Gatto, Direttore operativo di B4i – Bocconi for innovation – La nostra piattaforma accoglie idee innovative caratterizzate da un team di founder preparati e dalla capacità di soddisfare il mercato in una molteplicità di settori: nei batch precedenti, infatti, abbiamo accolto startup e progetti operanti nei settori più diversi, come la cultura, l’industria, la logistica, il fintech, i servizi alla persona e il food».

Tra le 32 startup che B4i ha incluso nel suo programma, anche Mine Crime, una società che tramite data analysis e intelligenza artificiale permette di raccogliere, geo-localizzare e sistematizzare i dati sulla criminalità. «La partecipazione al programma di accelerazione di B4i – Bocconi for innovation è stata fondamentale per individuare gli strumenti migliori per gestire le richieste dei clienti, supportare il team nello sviluppo del prodotto e nello svolgimento dei test di mercato. – racconta Giacomo Salvanelli, CEO e Co-Founder di Mine Crime – Nello specifico, da un lato, la potenza del network Bocconi ha velocizzato tutti i test di mercato che abbiamo condotto al fine di validare e migliorare la nostra proposition e, dall’altro, le numerose sessioni con mentor e advisor di settore ci hanno permesso di costruire un prodotto sempre più efficace, client-oriented e apprezzato. Un’esperienza unica e raccomandabile a chiunque voglia fare impresa in un mondo sempre più competitivo e veloce».

Zero Impack è invece una delle 80 startup che hanno deciso di partecipare al programma di pre-accelerazione di B4i per sviluppare la propria idea di impresa, incentrata sulla riduzione del packaging monouso nel food delivery e take-away. «Il programma di pre-accelerazione B4i – Bocconi for innovation ha giocato un ruolo fondamentale nel trasformare la nostra idea di business in realtà attraverso diverse sessioni di formazione interattive e l’accesso al prezioso network della community Bocconi, che ci hanno permesso di concretizzare il nostro servizio di fornitura, ritiro e sanificazione di contenitori riutilizzabili nell’ambito della ristorazione». Afferma Irene Simone, Co-Founder di Zero Impack.

questa pagina è possibile candidarsi alla sesta Bocconi for innovation Startup Call.

Potrebbe interessarti

Guarda anche

Il Lutech Campus forma i giovani talenti sulle tecnologie leading edge del settore IT

Il Lutech Campus forma i giovani talenti sulle tecnologie leading edge del settore IT

Nasce oggi il Lutech Campus, innovativa piattaforma di Open Innovation dedicata alla formazione e incubazione, …

Lascia un commento

Oppure