Adriana Albini tra le cento donne più influenti al mondo

Adriana Albini tra le cento donne più influenti al mondo

La docente di Patologia generale all’Università di Milano-Bicocca è l’unica italiana inserita dalla Bbc nell’elenco di coloro che stanno guidando il cambiamento

La professoressa Adriana Albini è tra le cento donne più influenti al mondo in questo 2020. La docente di Patologia generale all’Università di Milano-Bicocca e direttore del Laboratorio di Biologia Vascolare dell’IRCCS MultiMedica, nonché direttore scientifico della Fondazione MultiMedica onlus, è l’unica italiana inserita nell’elenco – stilato dalla Bbc – di coloro che stanno guidando il cambiamento in un anno sconvolto dalla pandemia.

L’emittente britannica rimarca come la Albini sia la prima italiana eletta nel Board of Directors dell’American Association for Cancer Research, una delle più antiche e prestigiose associazioni oncologiche mondiali. Come presidente del Top Italian Women Scientists, il club delle scienziate italiane più citate in campo biomedico voluto della Fondazione Onda, è attiva nella promozione dell’impegno delle ricercatrici.

Sposata e madre di due figli, Adriana Albini è anche una campionessa di scherma Master: nel 2018 ha conquistato la medaglia di bronzo di spada ai Campionati del mondo per veterani 2018 e l’argento al Campionato Europeo del 2015.

Potrebbe interessarti

Guarda anche

Dal platino al palladio, test per lo sviluppo di chemioterapici meno tossici

Dal platino al palladio, test per lo sviluppo di chemioterapici meno tossici

Pubblicati su Chemical Communications gli esiti di primi esperimenti con un nuovo composto a base …

Lascia un commento

Oppure