Home / Università / Arriva in Italia NumWorks, la calcolatrice grafica collaborativa per gli studenti di domani
Arriva in Italia NumWorks, la calcolatrice grafica collaborativa per gli studenti di domani

Arriva in Italia NumWorks, la calcolatrice grafica collaborativa per gli studenti di domani

Dal design elegante e dalle funzionalità intuitive, NumWorks è uno strumento più evoluto rispetto alle normali calcolatrici scientifiche presenti sul mercato e rappresenta un nuovo modo di concepire la calcolatrice a scuola

NumWorks, azienda francese fondata nel 2016, lancia sul mercato italiano la propria calcolatrice grafica pensata appositamente per gli studenti di licei scientifici e istituti tecnici. NumWorks, ufficialmente approvata dal MIUR, si propone come un prodotto innovativo sia dal punto di vista del design, più elegante e moderno, ma soprattutto dal punto di vista dell’utilizzo in quanto si caratterizza per un’estrema semplicità d’uso e intuitività.

L’idea dietro il prodotto

L’idea nasce dalla necessità di rinnovare un settore ancora presidiato da tecnologie obsolete, soprattutto se comparate a sviluppo e innovazione tecnologica che negli anni hanno contraddistinto altri prodotti come smartphone e tablet. NumWorks risponde alla necessità di ergonomia, intuitività e immediatezza che sempre più si richiedono ai prodotti tecnologici, posizionandosi come assoluta innovazione nel settore delle calcolatrici per la scuola. Rispetto alle classiche calcolatrici scientifiche, NumWorks ha uno schermo più grande, a colori, e caratterizzato dalla presenza di icone attraverso le quali è possibile sviluppare grafici di funzioni o tabelle, e una tastiera gerarchica divisa in tre aree per un utilizzo più pratico e confortevole: area di navigazione, per una facile navigazione fra i menù; area funzioni avanzate: per i calcoli che includono le funzioni più complesse e tastierino numerico con una dimensione maggiore per i tasti più utilizzati. NumWorks è inoltre la prima calcolatrice a sviluppare e supportare Python, linguaggio di programmazione standard del settore che permette a professori e studenti di muovere i primi passi nell’informatica in classe.

La filosofia collaborativa

Altra caratteristica distintiva del prodotto è la sua filosofia collaborativa: la calcolatrice è costruita su licenza Creative Commons, ovvero si propone come uno strumento collaborativo “aperto” al cui codice è possibile accedere gratuitamente per modificarlo e condividere eventuali miglioramenti con il resto della community. In questo modo  professori e studenti hanno l’opportunità di proporre e segnalare nuove funzioni che possono poi essere implementate in NumWorks.  Siamo emozionati di poter finalmente entrare in un mercato così importante a livello europeo come quello italiano” – commenta Romain Goyet, fondatore e CEO di NumWorks – “In un periodo così delicato e particolare come quello che il settore dell’istruzione sta attraversando, pensiamo che la nostra calcolatrice possa fornire un supporto concreto a insegnanti e studenti nell’insegnamento e nell’apprendimento della matematica, aiutandoli così a eccellere in questa materia estremamente affascinante”. Lo scorso novembre NumWorks è stata inoltre ufficialmente approvata dal MIUR come calcolatrice grafica ammessa alla seconda prova dell’Esame di Stato 2020 e riconfermata anche per l’anno 2021.

Potrebbe interessarti

Guarda anche

SAP con la School of Entrepreneurship & Innovation lancia la sfida “CleanTech” agli studenti universitari

SAP con la School of Entrepreneurship & Innovation lancia la sfida “CleanTech” agli studenti universitari

L’azienda sostiene SEI nel programma dedicato ai protagonisti dell’innovazione tecnologica che nell’arco di 12 mesi …

Lascia un commento

Oppure