Home / Stile di vita universitario / Fa “Caldo” con Mambolosco e Boro Boro

Fa “Caldo” con Mambolosco e Boro Boro

Si intitola “Caldo” l’album di Mambolosco e Boro Boro, nato dalla loro amicizia e arricchito da una serie di featuring a partire da quello con la Dark Polo Gang. Siamo nel mondo della trap, del latin e del reggaeton mescoltati tra loro

Arriva venerdì 3 luglio il primo progetto discografico tra Mambolosco e Boro Boro per Virgin Records-Universal Music Italia (in versione fisica sarà acquistabile dal 10 luglio). Si intitola “Caldo”, ha una copertina colorata con una mano che regge un cono gelato: “Vista la stagione in cui usciamo ci sta, ma “Caldo” si rifà anche un po’ allo slang, indica quando sei carico, quando vuoi fare festa. Ed è proprio questo il punto, abbiamo voluto dare un’identità molto festaiola all’album. Qui dentro c’è voglia di leggerezza. Lo abbiamo registrato a Barcellona per fare una cosa felice”, raccontano Mambolosco e Boro Boro.

La loro amicizia si è trasformata in una comune visione artistica, racchiusa in queste canzoni in arrivo: “Adesso esce il disco, poi ognuno proseguirà con la sua carriera solista; siamo amici ma pensare ad altre collaborazioni tra noi è davvero troppo presto”.

Mondi e stili musicali differenti si incontrano in questo disco, attribuendogli una natura riconoscibile e originale: “Trap, latin, reggaeton sono la nostra miscela. Proponiamo uno dei generi più di successo a livello mondiale”, e in effetti già con i due singoli “Lento” e “Twerk” Mambolosco e Boro Boro avevano avuto enormi riscontri. “L’idea del disco è nata proprio da questi due brani”, spiega Mambolosco. “Ci trovavamo sempre bene io e il Boro, perché non fare un altro brano? Finchè ci siamo detti ‘ma sai cosa, facciamo direttamente un progetto intero’. Così è nato “Caldo”, che sarà un album presente nella discografia di entrambi, nato da noi e dalla fusione delle idee dei nostri team grafici”.

La grafica della copertina, in effetti, è l’esatta trasposizione in immagine di quello che è la musica dei due amici: “Siamo andati a registrare le canzoni a Barcellona perché ci piace, è una città molto libera di pensiero, ricca di arte per le strade, dove si respirano un sacco di good vibes che ci piacciono”.

Infine, l’album è arricchito da numerosi featuring: Dark Polo Gang, Rosa Chemical, Beba, Anna, Geolier, Samurai Jay e Lola Indigo: “Tutti i feat sono con artisti che a noi piacciono, molto freschi e capaci. Ascoltando i pezzi abbiamo individuato chi potesse starci meglio, li abbiamo chiamati e loro hanno accettato”.

Certo, considerando il sound spesso da ballare dei brani del disco, questa estate ‘a distanza’ non aiuta: “Ci manca moltissimo il contato con i fan, vedere la gente che balla. Ci manca di brutto il fatto di non potere fare un concerto insieme per presentare queste canzoni. Non vediamo l’ora si possa farlo”.

Potrebbe interessarti

Guarda anche

Alexa duetta con Baby K sulle note di “Non mi basta più”

Alexa duetta con Baby K sulle note di “Non mi basta più”

Alexa ha preparato una sorpresa per i propri clienti in Italia sulle note della nuova …

Lascia un commento

Oppure