Home / Università / CorriBicocca, torna la corsa inclusiva e senza barriere

CorriBicocca, torna la corsa inclusiva e senza barriere

Dopo il successo dell’anno scorso torna CorriBicocca, la seconda edizione della gara podistica dell’Università di Milano-Bicocca aperta a tutti e senza barriere si disputerà domenica 20 ottobre 2019. A dare il via alla manifestazione, l’attore e speaker Germano Lanzoni


Torna per il secondo anno consecutivo CorriBicocca, la corsa dell’Università di Milano-Bicocca, organizzata insieme al CUS Milano. Dopo il successo della prima edizione che ha visto sfidarsi oltre 2mila partecipanti, l’appuntamento con la gara è domenica 20 ottobre.

Conosciuto come attore teatrale, comico e speaker del Milan, Germano Lanzoni, animerà la mattinata e darà il via alla corsa.

Partenza e arrivo saranno davanti all’ingresso del nuovo centro sportivo “Bicocca Stadium”.

CorriBicocca si conferma la corsa dell’inclusività, aperta a tutti e senza barriere e quest’anno conquista ancora più spazio: il percorso, infatti si snoderà non solo tra le vie del campus ma dell’intero quartiere Bicocca.

Anche stavolta sarà possibile correre per cinque o dieci chilometri – una camminata ludico-sportiva non competitiva – oppure in team di tre persone, anche in questo caso una corsa non competitiva, ma con rilevazione del tempo sull’intero terzetto, o ancora, ci si potrà iscrivere alla dieci chilometri competitiva, riservata ai tesserati FIDAL e ai titolari di Runcard.

Novità di questa edizione sarà il premio speciale per il “gruppo più numeroso” che verrà assegnato al dipartimento che schiererà il maggior numero di runner. Docenti, studenti e personale, dunque, correranno per lo stesso titolo e si sfideranno per il trofeo.

Le iscrizioni alla corsa si sono chiuse ieri, 17 ottobre 2019, alle ore 12.00.

«Anche quest’anno ci aspettiamo una grande partecipazione alla CorriBicocca – dichiara la professoressa Lucia Visconti Parisio, che dal primo ottobre assumerà la carica di delegata del Rettore per lo sport universitario di Milano-Bicocca – per dare un senso di appartenenza e diffondere i valori di solidarietà e inclusione anche attraverso lo sport. Quest’anno intendiamo valorizzare i gruppi, grandi e piccoli, in una sana competizione tra aree disciplinari o semplicemente tra amici e compagni di ufficio. Siamo orgogliosi di dare un segno tangibile di presenza al quartiere, sede quotidiana del nostro lavoro, anche attraverso l’importante opera di riqualificazione dello Stadium che ospiterà una frazione del percorso».

«Con questa seconda edizione di CorriBicocca – afferma Alessandro Castelli, presidente del CUS Milano – diamo il via al completo utilizzo del Bicocca Stadium che grazie all’Università torna a nuova vita sportiva, sempre più intensa e di qualità. La gara vedrà la sua conclusione sulla nuova pista di atletica e consentiremo così ai moltissimi partecipanti già iscritti di vivere l’emozione del tartan e di avere il plauso dei tanti, ci aspettiamo, spettatori presenti sulla nuova tribuna».

Potrebbe interessarti

Guarda anche

Un progetto universitario sottolinea l’importanza delle competenze relazionali dei prof per l’apprendimento degli studenti

Le competenze relazionali dei professori hanno un ruolo cruciale per l’apprendimento degli studenti. E’ quanto …

Lascia un commento

Oppure