Home / Stile di vita universitario / Ermal Meta, festa di compleanno al Forum di Milano

Ermal Meta, festa di compleanno al Forum di Milano

Sabato 20 aprile, giorno del suo compleanno, Ermal Meta ha chiuso 3 anni di grande musica. Adesso è tempo di una meritata pausa.

Ermal Meta è un artista che la gavetta la conosce bene. È un cantautore che mette l’onestà al primo posto. Sì, è vero, ogni cantante e cantautore esprime questo pensiero: se non sei autentico, vero, sincero in quello che canti e nel modo in cui lo canti, il pubblico lo capisce e dopo un po’ ti molla; per questo, per tutti, l’onestà è sempre al primo posto.

Però in questo caso è veramente il concetto chiave, che va a braccetto con un talento che era evidente già dalle prime canzoni con La Fame di Camilla (passato remoto ormai, ma che ha contribuito in maniera essenziale al presente): Ermal Meta è onesto in qualsiasi suo gesto, in qualsiasi suo modo di porsi con il pubblico, in qualsiasi testo scriva, in qualsiasi canzone lui canti – su un palco o in un disco. Lui si espone. È questo che fa conquistare fan per la vita.

Che restano anche di fronte a una festa di compleanno, quella del 20 aprile al Forum di Milano, che ha chiuso un cerchio di grande musica, che ha messo un punto utile a raccogliere le idee e a ripartire con nuove canzoni. In altre parole, fan che restano in attesa di una pausa che vorrebbero già finita, ma la candela non può consumarsi e basta, deve in qualche maniera rigenerarsi.

Intanto al Forum il pubblico si è scatenato cantando “Umano”, “Un’altra volta da rischiare” con J-Ax, “Bionda”, “Non mi avete fatto niente”, tra palloni, coriandoli e lustrini, e una band come sempre affiatatissima: una bella festa, con un Ermal visibilmente felice ed emozionato, che ha dato spazio ad Andrea Vigentini per presentare il suo singolo, e in apertura ha lasciato il palco a Cordio.

Insomma, Ermal Meta dopo tre anni intensissimi va in vacanza, anche se probabilmente con qualche eccezione: il 27 maggio sarà uno dei protagonisti di Radio Italia Live Il Concerto, in piazza Duomo a Milano.

 

Dopo il concerto al Forum è tempo di una pausa

Però staccare la spina serve: “Il cerchio si è chiuso. Voglio ringraziare con tutto il cuore tutti coloro che hanno creduto in me. Tutti coloro che mi hanno supportato in questo lungo percorso. È stato magnifico perdersi e ritrovarsi insieme. È solo l’inizio, lo so, e non vedo l’ora di ritornare per riabbracciarvi con nuova musica, ma sempre con gli stessi occhi, sempre con lo stesso cuore”, così ha scritto Ermal sui social, per mettere il punto dopo una serata che ha visto i suoi live passare di livello.

Ci sono sempre stati il cuore, la passione, anche il sudore durante i suoi concerti, ma al Forum il pubblico ha potuto assistere a uno spettacolo che ha lasciato come sempre la musica in primo piano anche se in presenza di una ricchezza di visual, proiezioni e luci (fantastiche, farebbero la loro figura anche in un live all’estero) che hanno fatto del concerto uno show di alto livello, curatissimo in ogni suo aspetto. La stessa cosa si può dire per i suoi video: l’ultimo, quello girato per “Ercole”, è diverso da quelli del passato, che erano coinvolgenti e molto ben realizzati, ma con il tempo e l’esperienza è giusto spingersi un po’ più in là.

Adesso, dopo tre podi al Festival di Sanremo compresa la vittoria con Fabrizio Moro, dischi d’oro e di platino, uno strepitoso e raffinato tour con gli Gnu Quartet (è giusto usare certi aggettivi quando servono), è tempo di radunare le idee e riprendere le forze, perché il prossimo passo sia ancora “un po’ più in là”.

Potrebbe interessarti

Guarda anche

Arriva a Milano la più grande mostra museo dedicata a Nikola Tesla

Nikola Tesla Exhibition è la più grande mostra museo interattiva dedicata allo scienziato che si …

Lascia un commento

Oppure