Home / Stile di vita universitario / Why Non, il contest che racconta la Val di Non
Why Non, il contest che racconta la Val di Non
Lanciata sulla piattaforma Zooppa.com l’iniziativa con l’apertura delle candidature per proporre una nuova narrazione di Val di Non, intercettando creativi

Why Non, il contest che racconta la Val di Non

Lanciata sulla piattaforma Zooppa.com l’iniziativa con l’apertura delle candidature per proporre una nuova narrazione di Val di Non, intercettando creativi e filmmaker da tutto il mondo desiderosi di raccontare il territorio vivendo alcuni giorni a stretto contatto con i suoi abitanti


L’Azienda per il Turismo Val di Non ha messo a punto un innovativo progetto di promozione incentrato su un inedito modello di narrazione del territorio: protagonisti dell’iniziativa saranno gli abitanti stessi, con le loro storie, che daranno vita a uno storytelling creato a quattro mani con i videomaker e creativi provenienti da tutto il mondo e selezionati attraverso il contest “Why Non!”.

Per lanciare “Why Non!” l’APT Val di Non si è rivolta alla community creativa di Zooppa.com – utilizzata da brand di primo piano come FCA, Scavolini, Ferrovie Italiane e da differenti regioni italiane – alla ricerca di videomaker e creativi disposti ad accettare la sfida di trasferirsi nella valle trentina per alcuni giorni in modo da conoscere in prima persona i luoghi, ma soprattutto le persone che la abitano, per poi raccontarle – e raccontare indirettamente il territorio – secondo il loro punto di vista, attraverso la creazione di video introspettivi e personali.

L’APT Val di Non ha individuato sei abitanti della valle, con storie interessanti da raccontare: sono apicoltori, archeologi, ostesse, malgari, artisti e barcaroli; sei “local” che con i loro stili di vita ed esperienze hanno innovato il modo di vivere la valle, fornendo spunti per altri, turisti compresi. A ciascuno di loro sarà associato un creativo della community di Zooppa, scelto da Azienda per il Turismo Val di Non sulla base delle skill e reference proposte e della chiave di lettura indicata per la narrazione dei personaggi.

A selezione avvenuta, ciascun creativo sarà chiamato a conoscere più da vicino il personaggio prescelto, trascorrendo qualche giorno in sua compagnia, per poi tradurre questa esperienza in un contenuto video capace di coinvolgere lo spettatore in una storia fatta di dettagli e punti di vista.

Il progetto nasce dal desiderio di raccontare il territorio a un pubblico internazionale che ancora non lo conosce, facendogli scoprire direttamente i volti e la quotidianità delle persone che lo vivono, per andare oltre una rappresentazione iconica e “da cartolina” della Val di Non.

“Volevamo raccontare il nostro territorio attraverso una chiave di lettura nuova, capace di comunicare in modo diretto e non convenzionale le particolarità e le specificità che lo rendono unico anche dal punto di vista turistico. Per questo abbiamo pensato di adottare il punto di vista di chi lo scopre per la prima volta attraverso lo sguardo di chi lo abita. Il lancio stesso di “Why Non!” è una bellissima occasione di visibilità internazionale per la nostra destinazione, nonché di metacomunicazione. I video che verranno creati dai creativi selezionati attraverso il contest costituiranno un prezioso patrimonio promozionale”, commenta Giulia Dalla Palma, direttrice APT Val di Non.

Tutti i creativi, italiani e non, che vorranno cimentarsi in questa esperienza di scoperta potranno candidarsi entro il 6 febbraio tramite la piattaforma di Zooppa, caricando la propria bio artistica e il portfolio, la storia preferenziale e qualsiasi informazione utile a spiegare come intendono approcciare il progetto. Ai sei filmmaker selezionati sarà riconosciuto un rimborso fisso per le spese di trasferta, e la copertura di vitto e alloggio in Val di Non per il periodo designato.

Potrebbe interessarti

Guarda anche

La musica del mare

La musica del mare esiste e viene prodotta dal primo organo marino al mondo, in …

Lascia un commento

Oppure