Home / Stile di vita universitario / Roberto Bolle: il 1° gennaio su Rai1 torna “Danza con me”

Roberto Bolle: il 1° gennaio su Rai1 torna “Danza con me”

Roberto Bolle, “Danza con me”.

In “Danza con me” c’è tutto il mondo di Roberto Bolle: la danza, la bellezza, la classe, ma anche arte, tecnologia e ironia. Lo show andrà in onda il 1° gennaio alle 21.25 su Rai1

Il 1° gennaio Rai1 ospiterà in prima serata “Danza con me”, lo show dedicato al ballo di Roberto Bolle. È una scelta benaugurante, spiega la Rai, che ci porta ad aprire l’anno nuovo in compagnia della bellezza e dell’arte, che dimostra come un tipo diverso di televisione sia possibile. Grazie a Roberto Bolle, la stella italiana più luminosa della danza.

Lo show unisce grandi etoile del ballo, attori, cantanti, e “Un gruppo di lavoro affiatato, perché “Danza con me” è possibile solo grazie all’apporto di una grande squadra, che ha dato meglio di sé. Ci abbiamo messo tantissimo impegno e la voglia di superare i nostri limiti, perché non ci sono limiti creativi, solo quelli che noi poniamo a noi stessi”, spiega Bolle.

Roberto Bolle presenta “Danza con me”

“Ho lavorato con questo team per tanti mesi alla realizzazione di questo show, se consideriamo ideazione, preparazione e sviluppo dell’idea di base, c’è dietro moltissimo lavoro. Abbiamo messo insieme un cast straordinario, di grande valore. Pif sarà il mio compagno di viaggio (una sorta di conduttore della serata, nda), a cui sio aggiungeranno molti nomi noti al grande pubblico”. Vedremo, tra i tanti, Valerio Mastandrea, Valeria Solarino, Stefano Accorsi, Pierfrancesco Favino, l’etoile Alessandra Ferri con cui Bolle si esibirà in una coreografia inedita, Luca e Paolo, un inedito Cesare Cremonini: “Cesare è un performer straordinario che si è messo in gioco tanto perché il ballo non è il suo campo e gliene sono enormemente grato. Tra l’altro, lui raramente va in televisione. Faremo un omaggio divertente e divertito ad alcuni musical iconici”.

“Danza con me” ha vinto, dopo il successo di pubblico dello scorso anno, il Rose d’Or, premio come miglior programma di intrattenimento a livello europeo. Nella serata che vedremo il 1° gennaio rispetto allo show dello scorso anno noteremo “Un maggior peso dei testi, che ci aiutano a tenere la barra sulle montagne russe del racconto, che vanno dall’ironia alla riflessione”, spiega Roberto Bolle.

Molto emozionante, a proposito di bellezza coniugata alla tecnologia, è il “duetto” tra Bolle e un braccio meccanico estremamente pesante e complesso da programmare: “È stato molto difficile interagirci ma nel nostro ballo siamo riusciti a creare una sensazione di estrema umanità e fragilità, nonostante sia un oggetto robotico. Invece, nel nostro passo a due ha un cuore e un’anima. Balliamo su “La cura”, di Franco Battiato, ed è stata una sfida molto ambiziosa. Ci sono voluti tempi lunghi per programmare questa macchina ed è stato rischioso ballarci insieme. C’è stato un incidente di percorso, prima che io danzassi vicino al braccio meccanico, ma abbiamo voluto fare questo passo a due per cercare di sondare il rapporto tra uomo e macchina. E so che questo momento dona emozione particolare”.

Potrebbe interessarti

Guarda anche

Kippy EVO è il primo pet smartphone al mondo

Kippy EVO è dotato di localizzazione GPS in tempo reale, activity monitoring e ricezione di …

Lascia un commento

Oppure