Home / Stile di vita universitario / Sanremo 2018: intervista a Nina Zilli
Nina Zilli dalla sala stampa Lucio Dalla, a Sanremo

Sanremo 2018: intervista a Nina Zilli

“Senza appartenere” è il brano portato in gara al Festival di Sanremo da Nina Zilli, nato da una presa di coscienza delle troppe violenze subite dalle donne, scritta su carta e in note.

Senza appartenere” , il brano in gara al Festival di Sanremo, è stato inserito nella ripubblicazione dell’ultimo album di Nina Zilli, “Modern art”, che include anche la traccia acustica “1XuN Attimo”.

Ci racconti qualcosa di “Senza appartenere”?

E’ una canzone nata durante il tour. Ho scritto qualche brano, questo in particolare con Giordana Angi e Antonio Iammarino. E’ una di quelle canzoni un po’ particolari che ho pensato sarebbe stata perfetta per il Festival. Qui può avere un’attenzione più forte, è un brano a cui tengo molto.

Quanto c’è di personale nel brano?

Ci sono alcuni tratti autobiografici, assolutamente non quando parlo di lividi. Celebro la luce delle donne e la loro resilienza, parlo delle donne che hanno saputo far sentire la loro voce, che hanno trasformato la paura in coraggio. Dedico questa canzone a tutte loro, perché pur volendo è difficile togliersi da certe situazioni e loro hanno saputo farlo.

Quali figure femminili sono il tuo punto di riferimento personale e artistico?

In un tema alle elementari ho scritto: “Sono una bambina fortunata, perché ho due mamme. Una è la mia mamma e una è la mia nonna”. Ancora oggi è così. E poi ho scelto di chiamarmi Nina come Nina Simone, un mio grande punto di riferimento. La storia è tempestata di grandi donne, di femmine che per affermarsi in tempi in cui per esempio non avevamo nemmeno il voto hanno fatto cose grandiose.

Chiudiamo con il Festival: com’è tornare all’Ariston?

L’emozione la prima sera è sempre forte, dalla seconda sera le cose vanno più in discesa.

Potrebbe interessarti

Guarda anche

Focus Pico propone alle scuole materne un progetto di sand painting

Focus Pico propone alle scuole materne un progetto di sand painting

Focus Pico ha presentato “L’ABC dei Sabbiarelli”, progetto di licensing che stimola la creatività dei più …

Lascia un commento

Oppure