Home / Stile di vita universitario / Just Eat crea i menù “Notte prima degli esami”
Just Eat crea i menù “Notte prima degli esami”

Just Eat crea i menù “Notte prima degli esami”

Just Eat crea i menù “Notte prima degli esami”: piatti sani e gustosi per affrontare al meglio gli esami di maturità

Ogni anno migliaia di maturandi sotto stress passano la notte prima degli esami in preda all’ansia, rischiando di rovinare uno dei momenti più importanti e indimenticabili della vita da studenti. Come arrivare preparati a questo traguardo tanto atteso e temuto?
Per l’occasione Just Eat, azienda leader nel mercato dei servizi per ordinare pranzo e cena a domicilio, ha creato, per aiutare i maturandi, i menù speciali “Notte Prima degli Esami”, disponibili dal 20 al 25 Giugno in oltre 20 ristoranti di Roma e Milano.

Gli abbinamenti sono studiati per non far mancare un po’ di gusto, ma mantenendo sempre alimenti freschi e leggeri. Ad accompagnare i piatti alcune bevande energetiche, frullati e centrifughe, e qualche dolcetto alla frutta. L’obiettivo? Offrire agli studenti la possibilità di scoprire cibi ugualmente molto gustosi, ma in grado di non appesantire le ore di studio nei pasti durante la settimana delle prove scritte e mettere a disposizione piatti e ristoranti molto vari tra loro, in grado di offrire specialità che vanno dalla carne bianca al pesce, dai tramezzini ai burger.

 

“Parola chiave quindi leggerezza, sia per affrontare gli esami che per scegliere cosa mangiare in quei giorni, questo per evitare l’inevitabile “abbiocco” che sopraggiunge nelle fasi della digestione” spiega a Just Eat anche il Dott. Marco Merlini, specialista in Scienza dell’alimentazione.

 

Secondo l’esperto i pasti della giornata dovrebbero essere 5, partendo dalla colazione, dove è bene privilegiare un caffè con una tazza di latte parzialmente scremato o uno yogurt bianco o alla frutta con un cucchiaino di miele. Fette biscottate con marmellata, cereali o muesli, 5 o 6 biscotti secchi oppure, se si preferisce una colazione salata, un toast con prosciutto cotto e una sottiletta. I due spuntini della giornata devono rigorosamente essere a base di frutta fresca o yogurt, mentre il pasto di mezzogiorno deve essere completo e fornire l’energia giusta. Un primo piatto a base di pasta o riso con verdure o un sugo leggero, carne bianca, pesce, anche crudo in abbondanza, una insalata “caprese” con pomodori e mozzarella, accompagnati sempre con abbondante verdura cruda e frutta. Per chi deve mangiare un panino per motivi logistici, da preferire ingredienti semplici e sani come pollo, salmone, mozzarella e pomodoro, prosciutto cotto o crudo sgrassati, verdure grigliate. A cena via libera alle proteine con abbondante verdura, una o due fette di pane (meglio se integrale) e frutta (fresca, frullata, centrifugata).

E dopo cena? “Due o tre quadretti di cioccolato fondente soddisferanno il palato e forniranno una dose di antidepressivo naturale” conclude Merlini.

Gli studenti di Roma e Milano potranno così scegliere tra una ventina di ristoranti selezionati per ordinare diversi menù leggeri e gustosi. Qualche esempio?
A Milano Vintage Bakery, che per l’occasione propone a pranzo e a cena bagel a base di salmone e philadelfia da accostare a dissetanti centrifugati; la famosa catena FATTO BENE Burger con i suoi veggie burger e salad, o ancora i tramezzini di TRAM, Laboratorio del Tramezzino Veneziano che propone un box speciale a più gusti. Non mancano poi anche That’s Vapore con le sue proposte super healthy e Sorry Mama! Lasagneria Artigianale, con lasagne sane ma dal gusto imperdibile.

I menu a domicilio della maturità sbarcano però anche nella capitale grazie alle proposte di diversi locali come Bakery House che offre deliziosi sandwich al prosciutto crudo di parma, mozzarella e brie da accostare a golosissimi Vegan Cookie, o il mitico Trapizzino con i gusti parmigiana di melanzane e pollo alla cacciatora. E poi ancora il panino di Panino Giusto, la Caesar Salad di Dulcamara e il pollo di T-Bone, catena amatissima a Roma.

I gusti non mancano e il messaggio è chiaro: gli esami sono già abbastanza pesanti, prendiamoli con leggerezza, anche a domicilio!

Potrebbe interessarti

Guarda anche

Arriva a Milano la più grande mostra museo dedicata a Nikola Tesla

Nikola Tesla Exhibition è la più grande mostra museo interattiva dedicata allo scienziato che si …

Lascia un commento

Oppure