Home / Università / #VJSS2016, a Bolzano la Summer School internazionale di Visual Journalism

#VJSS2016, a Bolzano la Summer School internazionale di Visual Journalism

Dal 30 giugno al 2 luglio, la Libera Università di Bolzano organizza ­#VJSS2016, una Summer School di Visual Journalism con docenti di fama internazionale

Il giornalismo tradizionale è in crisi? Gli esperti sono concordi. Esistono però gli strumenti per reinventarlo e rinnovare i media classici con prodotti informativi e coinvolgenti. Uno di questi è il Visual Journalism, un’innovativa modalità di confezionare inchieste o approfondimenti, che prevede un lavoro di squadra tra giornalisti veri e propri, impegnati nell’analisi dei dati – data journalism -, e designer, coinvolti sul fronte della narrazione grafica, il visual storytelling. Dall’unione delle diverse competenze nasce la forza di un originale racconto dei fatti del mondo che mescola numeri, testi e rappresentazioni interattive da condividere e far circolare sui social network. È forse questo il giornalismo del nuovo millennio e lo dimostra il fatto che grandi testate – come ad es. The Guardian, in Inghilterra, o i maggior i quotidiani italiani – hanno puntato su questo genere per attirare nuovi lettori.

Dal 30 giugno al 2 luglio 2016, nel campus di Bolzano, unibz offrirà una Summer School di Visual Journalism. Gli organizzatori sono Kris Krois e Matteo Moretti, docenti della Facoltà di Design e Arti ed esperti di Visual Journalism, disciplina che hanno insegnato e approfondito nei loro corsi: i progetti realizzati con gli studenti sono raccolti nella piattaforma di ricerca visualjournalism.unibz.it. Lo scorso anno, Matteo Moretti, con il progetto http://www.repubblicapopolaredibolzano.it/, si è aggiudicato il Data Journalism Award 2015 di Barcellona. Oltre a Krois e Moretti, i docenti della Summer School di Bolzano, saranno: Andrea Nelson Mauro, giornalista, fondatore di Dataninja.it, Datamediahub.it e vincitore del Data Journalism Awards 2014; Alexandre Léchenet, in passato collaboratore di Wikileaks e giornalista del quotidiano francese Libération, dove dirige la redazione Six Plus, la sezione dedicata ai nuovi formati giornalistici; Mirko Lorenz, giornalista, CEO del network Journalism++ e inventore di Datawrapper, l’applicazione per creare visualizzazioni in maniera semplice, usata anche dal Guardian.

Potrebbe interessarti

Guarda anche

Bicocca per la cittadinanza offre sportelli psicologici, biblioteca digitale e tanto altro

Si chiama “Bicocca per la cittadinanza” il pacchetto di servizi, opportunità e momenti di incontro …

Lascia un commento

Oppure