Home / Stile di vita universitario / Toilette & wc: curiosità dal mondo
Toilette_&_wc

Toilette & wc: curiosità dal mondo

 

Toilette & wc nel mondo: paese che vai usanza (o stranezza, per noi!) che trovi

Ogni Paese ha un diverso approccio all’igiene e le differenze tra toilette e wc rivelano influenze sociali e storiche, diverse da luogo a luogo. Helpling, piattaforma online per la ricerca e la prenotazione di addetti alle pulizie, ha raccolto alcune stranezze e particolarità relative ai bagni. Una lista di curiosità che però si lega a un tema importante: nel mondo è forte la mancanza di adeguati servizii igienici, tanto che l’ONU ha indetto una Giornata Mondiale del Gabinetto per sensibilizzare sul tema.

Toilette & wc: curiosità dal mondo

Iniziamo da Paesi vicini a noi: i servizi igienici tedeschi, austriaci e olandesi la prima volta spiazzano per la particolare conformazione orizzontale della tazza del gabinetto, che non permette il deflusso così come avviene nei modelli tradizionali. E’ una sorta di gabinetto “mensola”…

La turca, o “squat toilet”, è molto diffusa in Paesi come la Cina o l’India. Può essere trovata nella maggior parte dei bagni pubblici e, a volte, anche
nelle case. Anche se a molti ricorda i bagni di un tempo, la turca può essere considerata l’opzione migliore per una questione di igiene. Le turche prevengono inoltre la trasmissione di qualunque malattia che
si può prendere dai batteri e dalla mancanza di pulizia del water.

In alcuni Paesi del Medio Oriente, tra cui gli Emirati Arabi, i gabinetti sono spesso dotati di un tubo abbastanza lungo che si trova accanto al water. Questo perchè, secondo l’etichetta, non è buona prassi utilizzare la carta igienica. Ecco spiegati tutti quei tubi avvolti a serpente che vi sarà capitato di vedere nei bagni di quasi tutti i Paesi mediorientali. Bisogna dire però che l’utilizzo di questi tubi spesso crea dei veri e propri laghi d’acqua sul pavimento del bagno.

Anche in quasi tutta l’America Latina la carta igienica è bandita, ma non per motivi di etichetta: qui non si usa a causa delle tubature e della mancanza di un adeguato scarico fognario, per cui non è possibile buttare la carta igienica nel wc. Per questo motivo troverete un bidone accanto alla toilette. Meglio saperlo se state per andare in questi Paesi, potreste ritrovarvi ad intasare un bagno senza aver fatto (all’apparenza!) nulla di strano.

Singapore ha la reputazione di essere il paese più pulito al mondo. L’elevato standard di pulizia è garantito da leggi severe sull’utilizzo dei bagni pubblici. La Polizia vigila, ad esempio, su chi non si è lavato le mani dopo essere stato al bagno e può decidere di multare lo smemorato fino a 150 dollari.

Toilette & wc: e l’Italia?

Se noi troviamo stranezze nelle toilette che troviamo all’estero, anche quelle italiane possono spiazzare gli stranieri. Pensiamo alle mille opzioni che si sono nei nostri bagni per tirare l’acqua. Non c’è, in effetti, uno schema definito: lo sciacquone in Italia può essere un pulsante da schiacciare, una catenella da tirare, un pedale, un sensore o una leva laterale alla cassetta del water. Avete mai pensato a come si sente un turista davanti ai nostri bagni non capendo quale sia sciacquone? 😉

Potrebbe interessarti

Guarda anche

IBM annuncia l’avvio del programma P-Tech

P-Tech ai blocchi di partenza in quattro scuole secondarie a Taranto, con il coinvolgimento del …

Lascia un commento

Oppure