Home / Università / Università di Pisa: studenti di Medicina e Chirurgia premiati a Buffalo

Università di Pisa: studenti di Medicina e Chirurgia premiati a Buffalo

In occasione del ciclo di conferenze intitolate al Prof Giovanni Mazzotti, i ragazzi si sono distinti nelle attività formative di laboratorio

Provenivano da cinque atenei italiani gli studenti di medicina che hanno partecipato al ciclo di conferenze sull’Anatomia umana al D’Youville College di Buffalo (USA) e tra loro c’erano anche nove ragazzi dell’Università di Pisa che si sono distinti nelle attività di laboratorio programmate nell’ambito dell’iniziativa. Lodovico Buonamici, Rebecca Gelli, Matteo Mazzola, Davide Paoli, Elena Pisacreta, Lorenzo Fontanelli, Sara Allia e Francesca Iannaccone e Chiara Bertone (quest’ultima allieva della Scuola Sant’Anna) hanno vissuto un’esperienza formativa unica, organizzata dal professor Francesco Fornai, mettendo alla prova sul campo la propria conoscenza dell’anatomia normale insieme ai colleghi delle università di Bologna, Firenze, Roma Tor Vergata e Salerno.

Il ciclo di conferenze italo-statunitensi su “Human anatomy, research and healthcare professions” intitolate alla memoria del professor Giovanni Mazzotti, docente di Anatomia dell’Università di Bologna che per primo ne promosse l’organizzazione, sono concepite per permettere a studenti di medicina italiani provenienti da diversi atenei di praticare la dissezione anatomica sistematica. Il livello di partenza, quello di uscita e il miglioramento vengono ciascuno valutati sulla base di un test di entrata e uno finale, comprensivi di una parte teorica con domande e di una sessione pratica che consiste nel riconoscere le varie strutture anatomiche.

L’organizzazione della conferenza prevedeva che, dopo il test d’entrata gli studenti lavorassero in gruppi di sei, ciascuno su un corpo umano, per approfondire la conoscenza dell’anatomia giorno per giorno. Gli studenti pisani si sono distinti tra i vari atenei per i punteggi ottenuti nei test: Paoli è risultato il primo punteggio assoluto, Fontanelli il terzo miglior risultato. La studentessa Gelli ha ottenuto il maggior incremento di punteggio tra il test iniziale e il test finale, inoltre Fontanelli e Paoli hanno ottenuto un ulteriore riconoscimento per la perizia nelle dissezioni condotte, rispettivamente, sul cuore e sull’encefalo.

Oltre al lavoro in sala settoria, gli studenti hanno avuto modo di visitare le città di Buffalo, nonché le attrazioni naturali della regione tra cui le Cascate del Niagara e i Grandi Laghi Americani.

Potrebbe interessarti

Guarda anche

Aiutare le università ad usufruire dei contenuti educativi online in risposta al coronavirus

Le parole di Jeff Maggioncalda, CEO di Coursera, che spiegano l’iniziativa globale per assistere le …

Lascia un commento

Oppure