Nuova Golf GTI Clubsport

Nuova Golf GTI Clubsport

All’inizio del prossimo anno, la Golf GTI, icona delle sportive compatte, festeggerà il suo 40° compleanno.

La Volkswagen celebrerà questo evento storico con una versione speciale: la nuova Golf GTI Clubsport. La GTI più potente prodotta in serie sarà presentata al Salone di Francoforte.

Così la Volkswagen, che ha inventato la GTI, mantiene la consolidata tradizione dei modelli celebrativi della Golf sportiva per antonomasia: infatti, anche per il 20°, 25°, 30° e 35° compleanno sono stati lanciati esclusivi modelli speciali. Il motore turbo a iniezione diretta della Clubsport eroga 265 CV di potenza (35 CV in più rispetto alla Golf GTI più potente). Ma non è tutto: per brevi periodi, ciascuno di circa 10 secondi, il guidatore può sfruttare un incremento di potenza del motore del 10%, grazie alla funzione boost, superando così i 290 CV. La potenza supplementare viene trasmessa tramite kickdown dell’acceleratore.

La Golf GTI Clubsport con cambio manuale a 6 rapporti scatta da 0 a 100 km/h in 6 secondi, mentre per la versione con cambio DSG a 6 rapporti il tempo si abbassa a 5,9. La velocità massima raggiungibile è di 250 km/h (DSG: 249 km/h). L’efficienza con cui questa vettura sportiva traduce la potenza del motore in trazione è evidente dai consumi: con il cambio manuale raggiungono un valore di 6,9 l/100 km (a fronte di emissioni di CO2 pari a 160 g/km); per la versione con DSG, i consumi si attestano su 6,7 l/100 km (155 g/km CO2).

La Volkswagen non ha tuttavia potenziato esclusivamente il motore; anche design, allestimenti e risposta aerodinamica del modello celebrativo sono stati ampiamente modificati. Grazie alla straordinaria potenza e ai valori di deportanza significativamente migliori, la Golf GTI Clubsport vanta un comportamento dinamico da corsa, con guidabilità esemplare a velocità elevate, anche in curva.

La Golf GTI Clubsport è verniciata in Oryx White in contrasto con la superficie del tetto nera. I designer della Volkswagen hanno sviluppato un paraurti anteriore completamente rivisitato, nuovi listelli sottoporta, diffusore posteriore e spoiler sul tetto composto da più elementi, nonché esclusivi cerchi in lega leggera. In questo modo, già al primo sguardo, il modello anniversario si distingue chiaramente dalle altre GTI.

Il profilo della Golf GTI Clubsport riprende stilisticamente la GTI originaria. Infatti, la fiancata della prima generazione era contraddistinta da un’ampia striscia decorativa nera posta tra il passaruota anteriore e il posteriore, all’altezza del paraurti. Questa striscia è stata ora trasferita sulla fiancata della versione celebrativa come omaggio alla Golf GTI del ’76 e arricchita con la scritta Clubsport. La striscia decorativa nera prosegue stilisticamente verso la parte anteriore e si fonde con il nuovo deflettore d’aria del paraurti anteriore. Altro evidente segno di sportività sono i cerchi in lega, da 18 pollici di serie e da 19 pollici (a richiesta), entrambi di nuovo disegno e appositamente studiati per la nuova Golf GTI Clubsport. Un ulteriore tocco di grinta è rappresentato dai gusci degli specchietti retrovisori esterni in nero lucido.

Lo spoiler di nuovo design sul tetto, perfezionato nel profilo aerodinamico, risulta decisamente più grande rispetto a quello dell’attuale GTI. Tra il tetto verniciato in nero e lo spoiler si trova una sottile fessura. Lo spoiler realizzato in nero lucido e Oryx White sporge in altezza sopra la linea del tetto. Anche la sezione inferiore del posteriore è stata personalizzata: osservandola da dietro, si nota che la linea dello splitter si sviluppa tutto intorno alla vettura e prosegue nel grande diffusore posteriore. Anche qui è il nero lucido a essere protagonista. I terminali doppi cromati di nuovo design dell’impianto di scarico sono integrati nel diffusore catturando ogni sguardo; il diametro di questi terminali è decisamente superiore rispetto a quello dei noti modelli Golf GTI. Inoltre, i gruppi ottici posteriori a LED sono stati confermati in rosso brunito.

All’interno dell’abitacolo sono presenti dettagli iconici tipicamente GTI, per esempio, sedili sportivi dal design ergonomico e personalizzato con rivestimenti in tessuto scozzese, cuciture decorative rosse, pomello della leva del cambio con design a pallina da golf e padiglione nero. Per la Golf GTI Clubsport questi emblemi di sportività sono stati personalizzati o reinventati. Il modello anniversario, per esempio, al posto dei sedili sportivi monta sedili “racing” a guscio, ribaltabili. I sedili sono rivestiti in parte in Alcantara e, in corrispondenza di schienali e sedute, caratterizzati da un motivo a nido d’ape; sugli schienali è inoltre presente la scritta GTI. Una linea rossa impreziosisce le cinture di sicurezza, mentre un ulteriore tocco di eleganza all’abitacolo è dato dai nuovi listelli decorativi in design Wabe 40 (listello su cruscotto, consolle centrale e porte). Sul fronte sportività, l’inserto in Alcantara sulla leva del cambio, arricchito anche dal nuovo motivo decorativo circolare sul pomello, il volante sportivo rivestito in Alcantara (con emblema GTI, cucitura rossa e tacca a ore 12) e i tappetini personalizzati con inserto completano l’allestimento. Non appena guidatore e passeggero anteriore aprono le porte, lo sguardo si posa poi sugli esclusivi listelli battitacco in acciaio inox con scritta GTI rossa.

Potrebbe interessarti

Guarda anche

EasyPark: parcheggiare con l'app è il new normal

EasyPark: parcheggiare con l’app è il new normal

Record EasyPark in Italia: sono 500 le città grandi, medie e piccole, da nord a …

Lascia un commento

Oppure