Home / Università / Annunciati i vincitori di Start Cup Young 2014

Annunciati i vincitori di Start Cup Young 2014

Vince la mano robotica per applicazione industriale. Ex equo per le idee di un dolce “Cjiscjel” di Udine e di un supermercato self service 24h

Realizzare una mano robotica, adattabile a un qualunque braccio robotico, capace di riprodurre fedelmente e all’infinito qualsiasi movimento e, dunque, studiata per essere applicata nelle catene di produzione industriale. È l’idea del gruppo “Movhand – Esyrobot”, composto da Massimo Bosco, Isabella Concina e Giulia Pelos dell’Istituto ‘Arturo Malignani’ di Udine, che si è aggiudicata ieri il primo premio del concorso Start Cup Young 2014.

Sul podio dei premiati, classificati ex equo, il gruppo “Dolce Udine ssrl”, di Lidjia Bogojevic, Davide De Stefano, Mihiai Andrei Gabara, Jessica Pestrin e Nderim Topalli dell’Istituto tecnico commerciale ‘Deganutti’ di Udine, e il gruppo “Super21”, di Lia Bortolossi, Luca Colussi, Ilaria Fedele, Davide Pividori e Mattia Rossi dell’Istituto ‘Antonio Zanon’ di Udine. L’idea di “Dolce Udine ssrl” è la produzione di un dolce da forno artigianale che possa diventare il dolce tipico della città di Udine, e che ricordi nel nome e nell’immagine impressa il simbolo della città, ovvero il “cjiscjel”, il castello. L’idea di “Super21” riguarda un supermercato accessibile ventiquattro ore con costi ridotti di personale e servizio self service e con prodotto adatti alle esigenze last minute.

Start Cup Young

Giunta alla terza edizione, Start Cup Young propone una gara tra classi quarte e quinte delle scuole secondarie di secondo grado del territorio regionale, ed promossa dall’Università di Udine e dalla Fondazione Crup, con il sostegno della Regione Fvg, la partnership del Movimento giovani di Confartigianato, la collaborazione dei Giovani imprenditori di Confartigianato Udine, il patrocinio della Provincia di Udine e dell’Arlef – Agjenzie regjonâl pe lenghe furlane visto che quest’anno il leit motiv della manifestazione è stato all’insegna dello snait, parola che in lingua friulana indica l’ingegno.

Le premiazioni si sono svolte ieri a palazzo Garzolini – di Toppo Wasermann, nell’ambito della prima edizione della “Giornata del ricercatore”. I ragazzi sono stati premiati da Manuela Croatto, responsabile dell’Area Servizi agli studenti dell’Università di Udine, che ha ideato e organizzato le manifestazioni, e dal professor Oldino Cernoia in rappresentanza della Fondazione Crup.

I componenti del primo gruppo classificato si sono aggiudicati l’iscrizione gratuita al primo anno all’Università di Udine. Per gli altri due gruppi, i ragazzi potranno ottenere il pagamento della prima rata delle tasse (630 euro) di iscrizione all’Università di Udine. Per coloro che non si iscriveranno all’ateneo friulano, in palio un premio di 250 euro per ognuno dei partecipanti.

Potrebbe interessarti

Guarda anche

Big data e deep learning alla base dello studio delle macchine matematiche

Un gruppo italiano di ricercatori ha messo a punto una nuova teoria che apre la …

Lascia un commento

Oppure