Home / Senza categoria / Da Pesaro arriva la speranza per Federico e per il metodo Stamina

Da Pesaro arriva la speranza per Federico e per il metodo Stamina

Una sentenza del tribunale di Pesaro ha approvato le cure con il metodo Stamina  per un bambino di 3 anni. Il provvedimento, che si allinea perfettamente a una decisione del tribunale de l’Aquila, infonde speranza per quel che riguarda la diffusione del metodo Stamina.

Metodo-Stamina

Pesaro autorizza le cure per il piccolo Federico

Fortunatamente Noemi non sarà l’unica ad avere accesso alle cure con il metodo Stamina. Anche Francesco, un bambino di 3 anni, affetto da una grave malattia che sta paralizzando il suo corpo, potrà usufruire della particolare terapia per curarsi. Grazie alla sentenza del Tribunale di Pesaro il piccolo potrà proseguire le infusioni di cellule staminali con il metodo ideato da Davide Vannoni. La sentenza si aggiunge a quella emessa del Tribunale dell’Aquila, che ha dato al via all’autorizzazione per le cure della piccola Noemi, di soli 18 mesi, affetta da atrofia muscolare spinale.

Nuove speranze per il Metodo Stamina

Vannoni non può che ritenersi soddisfatto per i risultati ottenuti, i quali non gli fanno che intravedere speranze per il futuro del metodo da lui ideato. Secondo il fondatore del metodo Stamina, la prova del funzionamento del suo metodo risiede nelle cartelle cliniche dei pazienti ammessi al trattamento attraverso le ‘cure compassionevoli’ somministrate dal 2001 agli Spedali civili di Brescia.

Tuttavia i ricercatori e la comunità scientifica obbiettano a Davide Vannoni diverse questioni, tra cui il fatto che il metodo non è mai passato attraverso i percorsi di sperimentazione alla base di tutte le ricerche scientifiche e il fatto che lo stesso protocollo non è stato pubblicato.


Potrebbe interessarti

Guarda anche

Sanremo 2018: intervista a Noemi

Noemi presenta in gara al Festival di Sanremo il brano “Non smettere mai di cercarmi”, …

Lascia un commento

Oppure