Home / Stile di vita universitario / Scoperti i primi raggi cosmici generati fuori dal Sistema Solare

Scoperti i primi raggi cosmici generati fuori dal Sistema Solare

Il telescopio polare IceCube ha individuato i primi neutrini ad alta energia la cui origine è sicuramente al di fuori del nostro Sistema Solare

Dopo la scoperta che l’Universo, di cui è stata scattata una fotografia dei suoi “primi” anni di vita, è composto in parti uguali di materia e anti-materia, il telescopio IceCube, posto sotto i ghiacci antartici, potrebbe aver individuato un nuovo fattore che rivoluzionerebbe significativamente la nostra concezione dello Spazio. Un’equipe di ricercatori internazionali composta da 250 fisici è riuscita a scovare una serie di neutrini ad alta energia generati al di fuori del sistema solare. Questo tipo di particella viene rilasciata in seguito all’esplosione di una supernova o alla formazione di buchi neri.

 

Una nuova astronomia

 

Fino ad oggi gli unici neutrini individuati da IceCube provenivano dalla nostra atmosfera o da luoghi all’interno del nostro Sistema Solare. Quelli scoperti recentemente invece “sono a livelli energetici significativamente più alti”, come ha sottolineato Darren Franc della University of Alberta, in Canada. Ciò significa che l’origine di queste particelle è molto più vicina al punto di origine dell’Universo. Questa scoperta servirà a comprendere meglio come si sviluppano i raggi cosmici, che potrebbe essere un effetto della materia oscura, che colpiscono quotidianamente la superficie terrestre.

 

Potrebbe interessarti

Guarda anche

Kippy EVO è il primo pet smartphone al mondo

Kippy EVO è dotato di localizzazione GPS in tempo reale, activity monitoring e ricezione di …

Lascia un commento

Oppure