Home / Stile di vita universitario / Scoperti i primi raggi cosmici generati fuori dal Sistema Solare

Scoperti i primi raggi cosmici generati fuori dal Sistema Solare

Il telescopio polare IceCube ha individuato i primi neutrini ad alta energia la cui origine è sicuramente al di fuori del nostro Sistema Solare

Dopo la scoperta che l’Universo, di cui è stata scattata una fotografia dei suoi “primi” anni di vita, è composto in parti uguali di materia e anti-materia, il telescopio IceCube, posto sotto i ghiacci antartici, potrebbe aver individuato un nuovo fattore che rivoluzionerebbe significativamente la nostra concezione dello Spazio. Un’equipe di ricercatori internazionali composta da 250 fisici è riuscita a scovare una serie di neutrini ad alta energia generati al di fuori del sistema solare. Questo tipo di particella viene rilasciata in seguito all’esplosione di una supernova o alla formazione di buchi neri.

 

Una nuova astronomia

 

Fino ad oggi gli unici neutrini individuati da IceCube provenivano dalla nostra atmosfera o da luoghi all’interno del nostro Sistema Solare. Quelli scoperti recentemente invece “sono a livelli energetici significativamente più alti”, come ha sottolineato Darren Franc della University of Alberta, in Canada. Ciò significa che l’origine di queste particelle è molto più vicina al punto di origine dell’Universo. Questa scoperta servirà a comprendere meglio come si sviluppano i raggi cosmici, che potrebbe essere un effetto della materia oscura, che colpiscono quotidianamente la superficie terrestre.

 

Potrebbe interessarti

Guarda anche

Le idee regalo per San Valentino suggerite da Amazon

Su Amazon.it non sarà certo difficile trovare idee per San Valentino. Gli innamorati potranno scegliere …

Lascia un commento

Oppure