Home / Università / Chiude Settimana Unesco di educazione allo sviluppo sostenibile

Chiude Settimana Unesco di educazione allo sviluppo sostenibile

Ultimo giorno domani, venerdì 22 novembre, della Settimana Unesco di educazione allo sviluppo sostenibile, dedicata quest’anno a “I Paesaggi della Bellezza: dalla valorizzazione alla creatività”, organizzata a Udine dall’Ateneo friulano

Venerdì 22 novembre dalle 8.30 alle 12.30 presso l’Azienda Agraria Universitaria “A. Servadei”, in via Pozzuolo 324 a Udine, Ivana Bassi, del Dipartimento di scienze degli alimenti, Maurizia Sigura, del Dipartimento di scienze agrarie ed ambientali, ed Ennio Scarbolo, dell’Ersa FVG, interverranno sul tema dei paesaggi dell’agricoltura e in particolare dell’olivicoltura della nostra regione. Seguirà la visita alla filiera agroalimentare interna all’Azienda Agraria “Servadei”, attraverso un percorso che toccherà i luoghi e i paesaggi dedicati alle produzioni vegetali (frutteti, vigneti, orticole, ecc.), alla sperimentazione nella produzione di vino, birra e succhi di frutta e al mercato contadino che i venerdì è presente in Azienda. La partecipazione è libera.

Seguiranno appuntamenti su prenotazione all’indirizzo cort@uniud.it. Dalle 10.30 alle 12.30 nell’aula F di via delle Scienze 206, lezione di Stefano Sorace, del Dipartimento di ingegneria civile e architettura, sulla “Vulnerabilità sismica delle costruzioni”. Dalle 11 alle 13 Marina Rubinich, del Dipartimento di storia e tutela dei beni culturali, terrà una lezione su “Archeologia del paesaggio in Magna Grecia: dalla conoscenza alla valorizzazione”.

Dalle 15.30 alle 18.30 nell’aula A di via delle Scienze 206, Giovanni Tubaro, del Dipartimento di ingegneria civile e architettura, terrà un seminario sulla “Potenzialità dei concorsi (di idee e di progettazione) nella progettazione della città e nella costruzione del paesaggio”.

Con ingresso libero dalle 8 alle 19 saranno visitabili la mostra fotografica di Silvia Bolognini, del Dipartimento di scienze giuridiche, dedicata a “Le svolte più significative del paesaggio rurale nell’ultimo secolo: le prospettive attuali e di medio termine nell’ottica della sostenibilità”, presso l’atrio delle aule nuove del polo economico-giuridico di via Tomadini 30/A, e la mostra di elaborati grafici di Giovanni Tubaro, del Dipartimento di ingegneria civile e architettura, dal titolo “Ripensare i paesaggi della bellezza: dalla valorizzazione alla creatività”, presso il polo scientifico di via delle Scienze 206.

Potrebbe interessarti

Guarda anche

La neve delle Alpi si scioglie più in fretta a causa delle polveri del Sahara

La neve delle Alpi si scioglie più in fretta a causa delle polveri del Sahara

La neve delle Alpi Europee fonde più in fretta a causa delle polveri sahariane che …

Lascia un commento

Oppure