Home / Stile di vita universitario / R.E.M: la fine di un sogno

R.E.M: la fine di un sogno

“Ce ne andiamo a modo nostro”. L’annuncio a sorpresa sul loro sito ufficiale
“Come R.E.M. e come amici e co-cospiratori abbiamo deciso di chiudere la nostra storia come band, abbandoniamo le scene con un grande senso di gratitudine, di realizzazione e di stupore per tutto quello che abbiamo realizzato. A tutti quelli che si sono emozionati con la nostra musica, i nostri più profondi ringraziamenti per averla ascoltata. Abbiamo costruito qualcosa di straordinario, ma tutto ha una fine e noi abbiamo deciso di chiudere a nostro modo“.
Con questo comunicato stampa pubblicato sul sito ufficiale, la storica band capitanata da Michael Stipe ha annunciato il suo addio alle scene dopo 31 anni di onorata carriera e circa 80 milioni di dischi venduti.
Una carriera, quella dei Rapid Eyes Movement (la fase del sonno in cui si sogna ed estensione dell’acronimo R.E.M), iniziata negli anni 80 con il primo singolo “Radio Free Europe”, e  continuata ininterrottamente per oltre 30 anni nei quali la band ha regalato ai suoi fans album e singoli dal sound inconfondibile che rimarranno senza dubbio nella storia, da “Losing my religion” a “Everybody Hurts” a “Man on the moon”, solo per citarne alcuni.
Il motivo che ha portato la band allo scioglimento sarebbe la convinzione dei suoi componenti (il cantante Michael Stipe, il bassista Mike Mills e il chitarrista Peter Buck) di aver già dato quello che dovevano dare alla musica e di non voler quindi forzare il tutto a soli fini commerciali. Piccola consolazione: nonostante lo scioglimento, la band fa comunque sapere che a Novembre pubblicherà un Greatest Heats che raccoglierà i suoi più grandi successi.
“Un saggio una volta disse: “A una festa, ciò che è veramente difficile è sapere quando è il momento di andarsene”, ha commentato il cantante Michael Stipe.
Ebbene, purtroppo quel momento è arrivato, ma la festa è stata davvero un grande successo.

Potrebbe interessarti

Guarda anche

Arriva a Milano la più grande mostra museo dedicata a Nikola Tesla

Nikola Tesla Exhibition è la più grande mostra museo interattiva dedicata allo scienziato che si …

Lascia un commento

Oppure