Home / OffTopic / Volkswagen Group Italia Hackathon 2018: una 24 ore non-stop per progettare il futuro

Volkswagen Group Italia Hackathon 2018: una 24 ore non-stop per progettare il futuro

Il management di Volkswagen Group Italia ingaggiato in un coinvolgente Hackathon. Obiettivo: sviluppare idee e progetti innovativi e trovare soluzioni per le sfide di domani

Hackathon è un neologismo che nasce dalla fusione delle parole hacker e marathon, e si concretizza in una full immersion di 24 ore consecutive durante le quali ai partecipanti è richiesta la massima creatività e originalità; una maratona non-stop ispirata a start-up tecnologiche e Design Thinking, organizzata da H-FARM (Piattaforma di innovazione in grado di supportare la creazione di nuovi modelli di impresa e la trasformazione ed educazione di giovani e aziende in un’ottica digitale).

“La spinta che ha portato alla decisione di promuovere un H-ACK è stata quella di dare un’accelerazione al nostro processo di cambiamento, la volontà di rendere Volkswagen Group Italia sempre più competitiva e leader nel mercato italiano” ha dichiarato Massimo Nordio, Amministratore Delegato della Consociata italiana del Gruppo Volkswagen.

Gli argomenti sui quali gli 80 Manager, divisi in squadre, si sono sfidati a inizio luglio sono stati una serie di processi innovativi per l’azienda, progetti concreti, che andavano dai nuovi servizi di mobilità al
posizionamento dell’Azienda in Italia, fino a nuovi concetti di vicinanza al cliente e cultura d’impresa. 24 ore di brainstorming, dibattiti e confronti intensi, idee e proposte espresse liberamente che si sono concluse con uno “scontro” finale, a seguito del quale una giuria interna ha decretato le migliori soluzioni per ogni ambito.

Nordio ha aggiunto: “C’è bisogno di idee forti e concretizzabili per allineare Volkswagen Group Italia alla profonda trasformazione che il Gruppo sta vivendo a livello mondiale – il passaggio da costruttore di automobili a fornitore di servizi di mobilità sostenibile – e per adeguarla il più rapidamente possibile a tutti i cambiamenti che stanno interessando la società e, quindi, il mondo dove i nostri prodotti e servizi saranno offerti. Sono convinto che il nostro team di manager abbia fatto un ottimo lavoro e che questa modalità eccezionale di stimolazione della creatività abbia avuto un enorme successo”.

Le proposte vincenti selezionate al termine dell’Hackathon sono in corso di valutazione interna per definirne l’effettiva implementazione. “Si è trattata di un’esperienza assolutamente nuova per il nostro management, che si è messo in gioco in questa originale iniziativa, con un altissimo valore anche in termini di team building. C’è la volontà di concretizzare il frutto del lavoro dei colleghi e, visti i buoni risultati di questo primo H-ACK, aprire l’iniziativa anche ai collaboratori in futuro” ha affermato Raffaella Ponticelli, Direttore delle Risorse Umane.

Potrebbe interessarti

Guarda anche

Con Waze puoi segnalare una buca pericolosa e avvisare gli altri automobilisti

In relazione all’iniziativa #unosprayperlavita per evidenziare mediante uno spray giallo le buche presenti nella Capitale, Waze …

Lascia un commento

Oppure