Home / Tempo Libero / Sentirsi Robinson Crusoe per un giorno grazie a Crocierissime
Sentirsi Robinson Crusoe per un giorno grazie a Crocierissime

Sentirsi Robinson Crusoe per un giorno grazie a Crocierissime

Sentirsi Robinson Crusoe per un giorno, ma con tutti i comfort e in buona compagnia. Crocierissime svela le isole private più famose di proprietà delle compagnie da crociera

Quasi tutte le navi da crociera, soprattutto quelle che solcano le acque dei Caraibi, degli Emirati Arabi, o altre acque lontane, pianificano giornate di intera navigazione in cui i passeggeri possono godersi in tranquillità tutte le comodità e le attrazioni che ci sono a bordo; spesso però durante queste giornate di riposo la proposta è ancora più allettante: rilassarsi su un’affascinante isola deserta, proprio come quella di Robinson Crusoe, anche se in buona compagnia e senza pericoli. Una soluzione ideale per esplorare spiagge e mari meravigliosi, prendere il sole, magari sorseggiando un mojito, riposarsi o divertirsi, praticando qualche sport d’acqua.

Diverse grandi compagnie da crociera hanno scelto di acquistare una piccola isola e di renderla privata, proprio per i loro clienti. Angolini di paradiso dove ogni dettaglio viene curato per creare un’atmosfera rilassante ma allo stesso tempo elegante, garantendo la stessa qualità che viene offerta a bordo delle navi: anche sulle isole, infatti, c’è una buona offerta gastro, generalmente a buffet o con barbecue, ci sono proposte diverse per il tempo libero e programmi speciali per i bambini. Su queste isole sono stati creati dei resort in miniatura con tutti i servizi necessari per trascorrere la giornata senza pensieri e senza dover tornare sulla nave. Le isolette possono facilmente essere girate a piedi e sono solo per i passeggeri e l’equipaggio della compagnia, quindi super esclusive. Crocierissime, (www.crocierissime.it) il primo sito italiano interamente dedicato al mondo delle crociere, ha selezionato le isole private più belle e più famose acquistate dalle compagnie.

1. Sir Bani Yas di MSC Crociere

MSC Crociere ha anticipato l’inserimento di una nuova destinazione tra le sue tappe, la nuova isola di Sir Bani Yas negli Emirati Arabi Uniti. I clienti hanno a disposizione un’area di 2,5 chilometri quadrati al largo della costa sud-occidentale di Abu Dhabi, con una spiaggia favolosa, dotata di ogni tipo di lusso, come uno spazio privato per gli ospiti dell’esclusivo MSC Yacht Club, massaggi in cabanas con vista mare, una zona riservata per famiglie e bambini, un grande salone con angolo bar e musica dal vivo, ecc. Sull’isola è stata creata una grande riserva naturale destinata alle specie in estinzione sia della penisola arabica che dell’Africa e dal punto di vista naturalistico lo scenario è suggestivo, tra deserto, mare e mangrovie. Per quanto riguarda l’offerta gastronomica, l’ampia scelta comprende prelibatezze tipiche della regione, oltre a piatti internazionali, cocktail esotici e barbecue in riva al mare con ottime carni alla griglia.

2. Great Stirrup Cay di Norwegian Cruise Line

Situata a 50 chilometri dalla capitale delle Bahamas, Nassau, quest’isola si trova nel Nord dell’arcipelago. La compagnia possiede 220 ettari di terreno, su cui ha costruito un piccolo resort, ed è stata la prima ad avere un suo rifugio privato in mezzo al mare per la propria clientela. Qui si possono trovare angoli solitari e silenziosi all’ombra delle palme, o aree dove praticare attività in compagnia e quasi tutti gli sport acquatici, e il mare è cristallino e offre l’opportunità di immergersi in mezzo a una miriade di pesci tropicali. Per i pasti ci sono tre punti ristoro che spaziano dal buffet in spiaggia al locale dove creare il proprio tacos e tre bar per i drink.

3. Princess Cays di Princess Cruises e Seven Seas

Principessa Cays si trova sulla punta meridionale di Eleuthera, una delle isole più belle delle Bahamas. L’isola, di proprietà di Princess Cruises, è un piccolo paradiso dove rilassarsi circondati da mangrovie, spiagge bianchissime e una spettacolare barriera corallina ricca di pesci. Atmosfera caraibica con il sottofondo musicale della salsa e del reggae e una vasta gamma di sport acquatici da praticare, oltre a due aree barbecue e tre bar. Di recente sono stati fatti lavori di ammodernamento e c’è addirittura la connessione wi-fi.

4. Labadee di Royal Caribbean e Celebrity Cruises

Labadee non è esattamente un’isola. Si tratta di una piccola penisola situata a Nord di Haiti, nel Mar dei Caraibi, con 105 ettari attrezzati per i passeggeri delle navi. È la più grande località di villeggiatura tra tutte quelle di proprietà delle compagnie di navigazione. Dispone di palestra, parchi acquatici, zip line, un centro di accoglienza per i crocieristi e un’offerta culinaria composta da ben nove bar e tre ristoranti più grandi. Inoltre, musicisti e ballerini haitiani offrono un divertente assaggio della cultura dell’isola per intrattenere gli ospiti.

5. Castaway Cay di Disney Cruise Line

Castaway Cay, l’isola privata di Disney, si estende su una superficie di 405 ettari nel gruppo di isole Abaco delle Bahamas, a circa 60 km dalla capitale, Nassau. Un luogo paradisiaco e ben scelto per le sue meraviglie naturali, con acque cristalline a perdita d’occhio, spiagge di sabbia bianca finissima, palme rilassanti e bellissimi fiori tropicali. Un invito al relax per alcuni, all’avventura e alla scoperta dei suoi angoli più nascosti e incontaminati per altri. Per spostarsi è possibile noleggiare biciclette o utilizzare il piccolo tram. Dispone di un’area barbecue all’aperto e diversi ristoranti aperti tutto il giorno, proprio come sulla nave. E il tutto è naturalmente studiato per far divertire i più piccoli.

6. Half Moon Cay di Holland America e Carnival

Half Moon Cay è il rifugio privato di 26 ettari sulla piccola isola di San Salvador, alle Bahamas, a 100 km a Sud di Nassau. Oltre a tutte le attività per il tempo libero che si possono trovare sulle altre isole, questo paradiso privato è famoso per essere un luogo ideale per il birdwatching. Sono consigliate le escursioni per esplorare l’interno dell’isola dove c’è una riserva naturale per la protezione degli uccelli.

7. Catalina Island di Costa Crociere

Catalina Island è l’isola privata per i clienti di Costa Crociere, si sviluppa su dieci chilometri quadrati e si trova a otto chilometri a Sud della Repubblica Dominicana. Per esplorare quest’isola e scoprire le spiagge e insenature più suggestive la cosa migliore è noleggiare uno scooter. È una perla della natura, silenziosa e rilassante, con un ecosistema variegato ed è particolarmente amata dai sub per la sua barriera corallina spettacolare. Dispone anche di un’area pic-nic al coperto dove vengono organizzati ottimi barbecue.

8. Amber Cove di Carnival

Questa destinazione privata del gruppo Carnival si trova nella zona della Costa d’Ambra, nella Repubblica Dominicana. Si tratta di un grande complesso turistico dotato di tutti i comfort, strutture per il tempo libero e l’intrattenimento, pensato per far trascorrere ai crocieristi una bella giornata sulla terraferma vicino al mare con la loro famiglia, fare escursioni, sport e attività acquatiche. Nel complesso è possibile anche affittare cabanas private ben arredate, con tv, aria condizionata, terrazza e persino la vasca idromassaggio. Alcune sono costruite fronte mare, altre vicino alle piscine.

9. Coco Cay di Royal Caribbean

Appartenente al gruppo delle Isole Berry, alle Bahamas, Coco Cay si trova 88 km a Nord della capitale Nassau. È un paradiso tropicale di 57 ettari con spiagge di sabbia bianca e un ambiente spettacolare. Da non perdere lo snorkeling per scoprire le bellissime barriere coralline, i pesci tropicali colorati e i relitti di navi. Ma i divertimenti sono anche a terra con un enorme parco acquatico, scivoli, un’immensa piscina a onde, un bar sull’acqua, una mongolfiera per godersi il panorama dall’alto e molto altro.

Potrebbe interessarti

Guarda anche

La ricerca di DoveCoviene analizza l'estate degli italiani

La ricerca di DoveCoviene analizza l’estate degli italiani

DoveCoviene, piattaforma leader di drive to store e shopper marketing, ha realizzato un sondaggio per …

Lascia un commento

Oppure