Home / Università / Il primo simposio internazionale sulla motilità cellulare nei sistemi fluidi complessi
Il primo simposio internazionale sulla motilità cellulare nei sistemi fluidi complessi

Il primo simposio internazionale sulla motilità cellulare nei sistemi fluidi complessi

Il primo simposio internazionale sulla motilità cellulare nei sistemi fluidi complessi si svolgerà a Udine, dal 16 al 18 maggio. Parteciperanno oltre 50 scienziati da tutto il mondo. Lo studio di questi organismi è fondamentale per una enorme gamma di applicazioni ingegneristiche e ambientali

Oltre 50 scienziati da tutto il mondo, principalmente Europa, India e Stati Uniti, si riuniranno a Udine da mercoledì 16 a venerdì 18 maggio per la prima edizione del Simposio Internazionale MCCE 2018 (http://calliope.dem.uniud.it/IUTAM2018/) su “Motile cells in complex environments“. Gli studiosi discuteranno di sistemi fluidi complessi caratterizzati dalla presenza di motilità cellulare. In particolare, verrà discusso lo stato dell’arte relativamente alla simulazione numerica, sperimentale ed alla modellazione matematica, di organismi capaci di muoversi spontaneamente all’interno di un fluido (plankton, batteri, spermatozoi, ecc.). il Simposio si svolgerà nella sala Pasolini di palazzo di Toppo Wassermann in via Gemona 92, Udine (inizio lavori mercoledì 16 ore 9). I lavori saranno aperti dal direttore del Dipartimento Politecnico di ingegneria e architettura, Marco Petti.

 

«Tali organismi – spiega Cristian Marchioli, del Laboratorio di Fluidodinamica dell’Università di Udine, organizzatore del Simposio assieme a Eric Climent dell’Institut de Mécanique des Fluides di Tolosa – caratterizzano una gamma praticamente infinita di applicazioni ingegneristiche e ambientali, e rappresentano pertanto un ambito di ricerca, sia fondamentale che applicata, molto importante. Le aree di interesse spaziano dalla fisica alla matematica applicata, dalla chimica alla biologia, dalle scienze della vita all’ingegneria».

 

Il comitato scientifico del Simposio è composto da personalità accademiche di chiara fama e il comitato organizzatore locale è costituito da docenti dell’Università di Udine e della Technische Universität di Vienna.

 

«Per l’eccellenza scientifica degli speaker e per la rilevanza degli argomenti trattati – aggiunge Marchioli – il Simposio è stato selezionato per far parte degli eventi scientifici approvati e sponsorizzati dalla International Union of Theoretical and Applied Mechanics – Iutam ed è supportato da Cineca, il principale centro di supercalcolo scientifico italiano».

 

Potrebbe interessarti

Guarda anche

La resilienza dei sistemi produttivi lombardi

La resilienza dei sistemi produttivi lombardi

LIUC Business School presenta la ricerca sulla resilienza dei sistemi produttivi lombardi, con particolare attenzione …

Lascia un commento

Oppure